Archivio per la categoria ‘Sport’

Zdenek Zeman

Dopo tutte le preoccupazioni settimanali ci vuole una partita del Foggia a farmi tornare il buon umore. In Giappone può saltare in aria tutto, in Libia sta succedendo il finimondo, ma se vince il Foggia, tutto il resto non conta.

Eppure, per un po’ abbiamo visto le streghe. Alla fine del primo tempo era il Roma ad essere in vantaggio con Mazzeo dopo un errore (ma va?) del nostro portiere Santarelli (speriamo che si riprenda subito dall’infortunio!), ma i ragazzi sono riusciti a trovare la forza nella ripresa di ribaltare completamente il match.

Bum-Bum Sau e gol di Insigne, sempre più capocannonieri del girone B della Prima Divisione Lega Pro: il Foggia fa la voce grossa nella lotta ai playoff. Buona la nostra serie positiva ma bisogna rimanere con i piedi per terra.

I frutti del pesante lavoro di Zeman dovrebbero iniziare a germogliare sempre più col passare del tempo. Si spera che il caldo e il campionato fiacchino gli avversari e che i nostri ragazzi riescano a rimanere sempre pronti sul piano atletico e, soprattutto, mentale. Questo Foggia inizia a far paura, anche e soprattutto agli apparati cardiovascolari di noi Foggiani.

Meglio un giorno da quattro-tre-tre che cento da catenaccio.

Annunci

Vale più di tante parole…

Pubblicato: 13 marzo 2011 in Sport

 

Grazie, mister!

Pubblicato: 19 febbraio 2011 in Foggia, Sport

Per questo stupendo regalo (leggermente anticipato) di compleanno! Complimenti a tutti i ragazzi per questa bella vittoria. L’alba della primavera zemaniana è arrivata.

Forza Foggia!

Auguri, Bomber!

Pubblicato: 17 febbraio 2011 in Foggia, Sport
fonte: almanaccofoggiacalcio.net

Oggi è il compleanno di Beppe Signori, indimenticato attaccante sinistro del “tridente delle meraviglie” della prima Zemanlandia.

Buon compleanno a nome mio e di tutti i tifosi del Foggia.

Poligoni dotati di sistemi di proiezioni immagini e video HD su fondali modello cinema con sagome in movimento interattivi con l’operatore. Filmati reali che interagiscono con sensori a tecnologia laser. Potrai scegliere tra differenti modelli di armi corte e lunghe, tutte inoffensive, ma con le medesime caratteristiche dei modelli originali, come il rinculo.

I filmati sono soggetti al condizionamento acustico come pioggia, vento, elicotteri, aerei, esplosioni, ecc. Alcuni scenari devono esser affrontati in modalità notturna. Differentemente ad un poligono tradizionale le sagome sono a scomparsa e variano la loro distanza. E’ necessario poi valutare la gittata dell’arma ed i fattori atmosferici. (tratto da: urban9mm.com)


Ci siamo: l’evoluzione dei videogiochi verso un’esperienza sempre più completa sta prendendo forma. Nonostante il Softair sia ancora una spanna avanti, il tiro virtuale ne elimina alcuni difetti, come ad esempio il fidarsi soltanto della “lealtà” dell’altro giocatore. Certamente non si può “sparare” contro avversari umani, ma già una modalità cooperativa è abbastanza divertente se fatta bene.

La prima facility del genere in Italia ha aperto a Milano e si chiama Urban 9mm. Le modalità di gioco sono interessanti, con copie fedeli di armi realmente esistenti e tutti i vantaggi che la digitalizzazione permette, come il calcolo perfetto di balistica ed influenze ambientali.

Tuttavia, secondo me, il Softair rimane superiore. Al giorno d’oggi è l’unica esperienza reale che ti permette la simulazione di combattimenti con armi da fuoco per sport. Ha dei limiti, come la ridotta gittata delle armi e il completo affidamento sulla lealtà dell’altro giocatore (merce ahimè rara), ma è reale. Meglio uno sport reale che una simulazione digitale se ci si vuole davvero divertire. Strisciare in un bosco o in una sala da cinema è ben diverso.

La cosa che secondo me potrebbe far invertire gli equilibri tra gli appassionati del settore è soltanto il costo, ancora molto alto per Urban 9mm. Certo siamo ancora, è proprio il caso di dirlo, alle “prime armi”, ma con gli anni vedremo se questo tipo di strutture avrà successo. Il Softair è rimasto uno sport di nicchia a causa dei prezzi non accessibili a tutti e della maggiore burocrazia da soddisfare, i poligoni di tiro invece dovrebbero avere uno sviluppo più rapido visto che si rischia molto di meno.

Nel frattempo, rimangono solo i cari vecchi First Person Shooter a farci da compagnia:

Screenshot finale di un deathmatch in LAN

 

Quando tutto sembrava finire…

Pubblicato: 13 febbraio 2011 in Foggia, Sport

Complimenti ai ragazzi per questa vittoria contro una concorrente per i playoff. E’ stato legittimato il risultato dell’andata sicuramente più fortunato di questo. I playoff sono ad un solo punto (dannate penalizzazioni) e mancano ancora tante partite. Domenica si va a Viareggio, sperando di non essere distratti dal clima carnevalesco e di prendere quei dannati tre punti.

Adesso la fase di rodaggio è finita, bisogna iniziare a correre sul serio.

In “Gradoni” we trust

Pubblicato: 18 gennaio 2011 in Foggia, Sport

Ecco le immagini di un allenamento zemaniano: tanto sudore sui gradoni. Si spera che la fatica di oggi serva ai ragazzi per farli correre come dei forsennati in primavera e nei mesi che contano (Aprile – Maggio). Questo Foggia può arrivare in Serie B. Lasciamoli lavorare in tranquillità.