Delusione

Pubblicato: 15 dicembre 2010 in > The best of Chi-Quadro <, Res Publica

Ancora una volta, gli interessi personali hanno prevalso su quelli del Paese, da entrambe le parti. Mi aspettavo che il Governo incassasse la Fiducia. Quando Berlusconi vuole qualcosa, la riesce ad ottenere perché ha sia il portafoglio che il potere per fare qualsiasi cosa in Italia. C’è da ringraziare anche la famosa legge elettorale “porcellum”: i parlamentari infatti non sono stati eletti su preferenza popolare ma messi li dai partiti in base ai voti ricevuti dalle liste. In pratica abbiamo votato fidandoci che il partito su cui noi abbiamo impresso quella maledetta X scegliesse il miglior deputato o senatore possibile. In una democrazia malata come la nostra però, a Montecitorio sono finiti i candidati più deboli e ricattabili in caso di necessità, come ieri, appunto.

E così il mercato delle vacche è andato avanti per giorni, con voltafaccia continui e assurdi. Parlamentari che cambiano simbolo fregandosene di esser stati eletti sotto un altro partito e parlamentari che, palesemente influenzati dall’esterno, fanno riferimento a non ben definite “volontà popolari, interessi comuni, o difesa della stabilità della Nazione”. Ma andatevene tutti a fanculo!

Sono molto deluso, anche se capisco che il “bello” deve ancora venire, perché si dovrà allargare la maggioranza e perché vedremo chi rinuncerà ancora una volta alla coerenza per una poltrona.

C’è da considerare, inoltre, che le camere sicuramente non verranno sciolte prima del compimento dei due anni e mezzo di legislatura, altrimenti come potranno fare i nostri poveri parlamentari a prendere la loro “sudata” pensione? Ecco perché la Lega spinge per le elezioni in primavera. Siamo in mano a una banda di criminali, e il bello è che noi legittimiamo il loro potere andando a votarli. Mi sa che quando torno a casa strappo la mia scheda elettorale. Così non si può andare avanti.

Volevo infine esprimere la mia solidarietà ai manifestanti di Roma, ai non-violenti perché sono la parte costruttiva di questo paese, e ai “violenti” perché sono il piccone con cui dovremo abbattere il muro dietro cui si è barricata la nostra infida classe politica. Esprimo la mia solidarietà anche alle Forze dell’Ordine, perché sono li a fare il loro lavoro. Certo è che anche da parte loro potrebbe arrivare un gesto eclatante se volessero. Unitevi a noi. Questo Stato sfrutta anche voi. Questa politica vi umilia e vi manda al macello. Le FF.OO. hanno il potere effettivo di cambiare le sorti di un paese. Non voglio auspicare un golpe, perché sarebbe soltanto cambiare “padrone”, ma vorrei tanto una fase politica nuova, contrassegnata da onestà e coerenza. Senza queste cose, rimane solo l’espatrio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...