Barbarian Poker Tour: a Renato la prima vittoria

Pubblicato: 17 ottobre 2010 in Ferrara, Poker

© Alessio Romito

Giovedì 14 Ottobre si è svolta la prima tappa ufficiale del Barbarian Poker Tour alla “Accademia del Biliardo”. Stile barbaro, giocate al limite dell’umana comprensione e soprattutto carte spettacolari (per chi ha vinto) ma anche dolorose (per chi ha perso).

Sette i partecipanti a questo primo round, in ordine di disposizione al tavolo partendo da me: Alessio Romito, Marco “Gonna” Gonelli, Andrea “Ferro” Ferroni, Giovanni “Baro” Barillari, Enrico “Ico” Calabrese, Renato “Quaja” Quagliani e Alessio “Botto” Bottoni. Successivamente si è aggiunta anche Caterina, seppur iniziando con meno chips. Si è partiti con stack ampi (15.000¢, dove “¢” sta per “chips”) e possibilità di rientrare in gioco entro un’ora.

Il primo giro di bui è stato unanimemente classificato come il più “molesto”. Nonostante i livelli bassissimi (25-50¢) rispetto agli stack iniziali. Subito è stato uno spettacolo di raise e reraise fin dal preflop. Alla terza mano addirittura la prima eliminazione. Enrico vede il suo KK scoppiato da una scala di Gonna, tanto per cambiare. Ico deciderà poi di rientrare, ma forse si è partiti un po’ troppo forte.

Successivamente il gioco diventa più regolare e a fasi alterne. I bui iniziano ad aumentare e anche Ferro è costretto a rientrare. Qualche bella giocata si vede, qualche bluff riesce ai giocatori e il più incostante è, come da copione, Renato, le cui chips salgono e scendono come delle montagne russe. Ogni volta che sta per morire e si gioca tutto, vince e ricomincia da capo a macinare gioco e a guadagnare chips. Arriva anche il tempo delle prime eliminazioni definitive. Rimangono al tavolo in quattro: Ferro, Ico, Quaja e Gonna, chipleader. Notevole la mano con cui Renato ha mandato fuori Giovanni. Quest’ultimo aveva trovato la doppia coppia al flop, ma a Quaja la dea bendata aveva riservato un tris, chiuso, come sempre in questi casi, al river.

Nonostante adesso Ferro sia il più “corto” in chips, ha la fortuna di veder buttati fuori in una sola mano due avversari. Renato, Marco ed Enrico infatti vanno piano piano in all-in durante le varie puntate e alla fine la spunta Renato con coppia di 5 (veramente “barbarian”).

L’heads-up non ha storia visto l’enorme divario di chips tra i due contendenti: vince Renato.

Annunci
commenti
  1. marco ha detto:

    ok, dopo la prima puntata direi di far passare un bel po’ prima della seconda:
    il barbarian nuoce gravemente alla salute (…e alle finanze) 😀

  2. Giuseppe Del Gaudio ha detto:

    Vedi sta bestia come frega le idee 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...